Prossimi Eventi

    Nessun evento in programma

MiniChat

Salve a tutti. Nessuna voce recente. Clicca sugli appositi link più in basso per chattare.
Avviso Sonoro:

» Entra in Chat «

Chi è online

Abbiamo 16 visitatori online

Ultimi Video

Home arrow Sezioni arrow Articoli arrow Cronaca
Cronaca
ASL Ariano Irpino SCOMPARSI!! Stampa E-mail
Valutazione utente: / 2
Scritto da Francesco   
29/05/2012 alle 15:54

da un nostro utente riceviamo questa segnalazione:  

Incredibile, ma a voi e' mai successo di chiamare la ASL di Ariano?? Bene provateci. Andate sul web e noterete che:

 

1. Il sito (istituzionale) e' Offline da 2 mesi.  (www.asl2.av.it/)

2. Non esiste nemmeno una pagina web con i recapiti URGENTI!!

3. Devo reperire i numeri da Pagine Gialle

4. Provate a chiamare i numeri...rispondono nell'ordine:

- Fax

- Nessuno

- Numero inesistente.

 

E voi? Abitanti di Ariano? Non vedo nulla a riguardo! Non vi interessa migliorare (o per meglio dire) creare un servizio sanitario che abbia il minimo della decenza?

Che vergogna!! 

Scrivi commento (4 Commenti)
Ultimo aggiornamento ( 29/05/2012 alle 22:23 )
  Condividi su Facebook

 

Silos parcheggio Calvario Stampa E-mail
Valutazione utente: / 3
Scritto da PRATOLA FRANCO   
31/03/2011 alle 19:58

Riceviamo e pubblichiamo:

 "Come a volte viene sprecato il pubblico denaro".

 Fiorano 30.03.2011

parcheggio_calvario.jpgDurante i miei brevi soggiorni in Ariano Irpino, provenendo da Fiorano Canavese (TO) mio attuale paese di residenza, vado a caccia di ricordi della mia gioventù rivisitando quei luoghi che di più hanno contribuito a delineare la storia della mia vita; fra questi occupa un posto particolare il Calvario con la Scuola Elementare ove ho iniziato a fare le prime pagine di “aste” e a pronunciare le prime parole in lingua italiana. Rispetto agli anni cinquanta del secolo scorso il Piazzale Calvario è profondamente mutato con la costruzione del parcheggio multipiano che, visto dal basso, è imponente anche se presentagià vistosi segni di degrado. Con l’intento di visitare la struttura, partendo da via Nazionale, mi sono avventurato lungo le scale metalliche trovandomi immediamente di fronte ai servizi igienici che versano in una situazione pietosa, ancor più accentuata dalle scritte dei soliti vandali. Stessa situazione siripete per ogni piano sino al piazzale Calvario. Non voglio riferire sullo stato delle aree parcheggio in quanto c’è già una abbondante informazione sul web a cominciare dall’incidente occorso a una utente nell’Agosto del 2010 pare per la scarsa illuminazione ; nell’adunanza del Consiglio Comunale di Ariano avente per oggetto Bilancio di previsione  2009,bilancio pluriennale  2009 - 2011deliberazione n.58 veniva detto testualmente dal Sindaco uscente:...(LEGGI TUTTO)

 

Scrivi commento
Ultimo aggiornamento ( 07/04/2011 alle 12:19 )
Leggi tutto...
  Condividi su Facebook

 

Ariano: Detenuto si toglie la vita in carcere... Stampa E-mail
Valutazione utente: / 1
Scritto da Gianni Vigoroso   
01/03/2011 alle 20:09
carcere_ariano_irpino.jpg

Ennesimo suicidio nel carcere di Ariano Irpino. A togliersi la vita un detenuto di 39 anni di nazionalità francese, originario di Marsiglia, che si trovava da poco nella casa circondariale del Tricolle in quanto trasferito da Salerno perchè arrestato insieme al padre  per spaccio di droga. Era in cella con ad altri cinque detenuti, di cui uno di essi fuori stanza al momento della tragedia. Il trentanovenne si è recato in bagno con l’intento di farla finita ed ha sorpreso tutti, impiccandosi alla grata della finestra. A nulla è valso l’immediato intervento degli agenti di polizia penitenziaria e dei suoi compagni. Il giovane era seguito attentamente da psicologi, medici ed educatori. Sta di fatto che nello specifico il detenuto francese non riceveva  visite dei familiari da molto tempo. Potrebbe essere stata questa la causa scatenante che lo ha spinto a compiere l’insano gesto, gettandolo in uno stato di profonda depressione.   Ma anche questa ipotesi appare inspiegabile in quanto l’uomo aveva ottenuto la possibilità di un colloquio con i suoi familiari che sarebbero giunti in Italia per lui il prossimo otto marzo". La notizia del suicidio è una ulteriore conferma della deriva di morte e violenza che ha irrimediabilmente imboccato il sistema penitenziario italiano". Ad affermarlo, in una nota, il Segretario Generale della Uilpa Penitenziari, Eugenio Sarno. Con quello odierno - sottolinea Sarno - salgono a dieci i detenuti suicidatisi nelle degradate celle dall’inizio del 2011. Si tratta, evidentemente, di una strage silenziosa che sembra toccare solo la sensibilità di pochi». Un agente di Polizia Penitenziaria infatti a seguito dei tagli messi in essere al personale del corpo, e a causa del sovraffollamento delle carceri è costretto a sorvegliare molti detenuti. Ieri purtroppo la tragedia è stata inevitabile, è accaduto tutto in pochissimi minuti in maniera imprevedibile, a nulla e’ valso ogni tentativo di soccorso. Sta di fatto che anche ad Ariano così come in altre strutture, sono stati anche diversi gli interventi da parte degli agenti che hanno permesso di salvare vite umane. Spesso avvengono in silenzio, senza clamore. Una situazione dunque di estremo disagio e di dolore che il più delle volte sfocia in tragedia. La procura della Repubblica del Tricolle ha aperto un’inchiesta per far luce sull’accaduto.

 
 

Scrivi commento
Ultimo aggiornamento ( 02/03/2011 alle 07:54 )
  Condividi su Facebook

 

Ariano non dimentica Antonio Leo Stampa E-mail
Valutazione utente: / 3
Scritto da Gianni Vigoroso   
30/12/2009 alle 19:15

 

Gremito il Santuario Madonna di Fatima nel Piano di Zona ad Ariano Irpino per la celebrazione in suffragio di Antonio Leo, il carabiniere di 44 anni fulminato da un infarto ad Arezzo, mentre si accingeva a raggiungere la sua Ariano per trascorrere le festività natalizie.
Ha celebrato la liturgia il parroco don Alberto Lucarelli.

Presente il Comandante di Stazione della Compagnia Carabinieri di Ariano Ernesto Sbandi per testimoniare l'affetto dell'Arma al papà di Antonio che per tanti anni è stato uno dei punti di forza nella caserma di via Mancini sul tricolle.
La città si è stretta intorno ai genitori di Antonio, alla moglie Gioia e alla figlia Veronica.

foto301.jpg
foto303.jpg
 foto302.jpg  foto30.jpg

 

Scrivi commento
Ultimo aggiornamento ( 30/12/2009 alle 19:31 )
  Condividi su Facebook

 

SposAriano 2009 Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
Scritto da Redazione MediAriano   
08/12/2009 alle 20:17

“Lusso ostentato” è la parola chiave alla quale è ispirata la collezione 2010 di alta moda cerimonia uomo-donna, abiti casual per vestire alla moda tutti giorni, ideata e realizzata dalla stilista Raffaella Zucchetto.
Troverete grandi griffe quali: Gianfranco Ferrè, Gattinoni, Rocco Barocco, Pignatelli, Maria Grazia Severi, Tilù, Musani, Intelligere moda e tante altre. Durante l’evento SposAriano sulla passerella: piumini, cappotti, giubbottini in pelle, tutti già disponibili da poter trovare presso l’atelier, inoltre troverete vari capi di pellicceria.
Gli abiti da sposa che sfilano sono abiti principeschi, linee scivolate e corpini sognanti tempestati di strass fanno di una sposa la regina di una favola meravigliosa. Una sfilata coinvolgente che mostra in anteprima una accenno della sposa e sposo 2010, abiti di grandi aziende quali:

Sposa:
Valentino, Annabella, EliiSaab, Elisabeth B, Alessandra R., Paola D’Onofrio, Floranna, Juliet, La Sposa, Papini, Peter Langhner, Toi Couture, Stella Tailer, Claraluna, Bianca Sposa, Azzurra, Mariage.
Sposo:
Javier Arnaiz, Yves Saint Laurent, Ottavo Nuccio Gala, Rochy Moles.
L’Atelier si trova in Via Grignano ad Ariano Irpino (AV).

Intervista a Raffaella Zucchetto ed Antonio Grasso

 

SposAriano 2009 settimo salone della sposa - Seconda parte -

Servizio di Big Wave e Assunta Lo Conte con la collaborazione tecnica di Agostino Vitillo

 

Scrivi commento
Ultimo aggiornamento ( 08/12/2009 alle 21:44 )
  Condividi su Facebook

 

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 Pross. > Fine >>

Risultati 1 - 9 di 33