Prossimi Eventi

    Nessun evento in programma

MiniChat

Salve a tutti. Nessuna voce recente. Clicca sugli appositi link più in basso per chattare.
Avviso Sonoro:

» Entra in Chat «

Chi è online

Abbiamo 15 visitatori online

Ultimi Video

Home arrow Sezioni arrow Articoli
Articoli
Finalmente la DOP "Irpinia-Colline dell'Ufita/Ravece" Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
Scritto da Redazione CdA   
14/03/2010 alle 07:08
dop_ravece.jpgIl Comitato Promotore DOP, gli olivicoltori, i frantoiani e tutti gli operatori del settore  salutano con viva soddisfazione l’arrivo definitivo dalla DOP “Irpinia –Colline dell’Ufita/Ravece”;  un iter  iniziato nel 2002 ad opera di coraggiosi imprenditori: Consorzio COPROVOLI con oltre 70 soci tra olivicoltori, frantoiani e Coop. Agricole,  Ass. AIPO, Frantoio Ciriaco PETRILLI, Oleificio FAM, Frantoio  IANNICIELLO VINCENZINA,  Frantoio FAMIGLIETTI, Oleificio BARBIERI, Azienda Agricola MINIERI; sostenuti dalle Istituzioni Regionali e Locali da Enti scientifici, siamo riusciti, commenta  il Presidente del Comitato  Michele Masuccio   a  superare  questo lungo  e  a  tratti  difficoltoso percorso; è una vittoria per il territorio  dell’Irpinia ed in particolare dell’Ufita, che sicuramente  avrà importanti ricadute  economiche, sociali ed ambientali.   
Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale Europea (GUCE) del Regolamento UE n° 203/2010 della Commissione; recante l’iscrizione della DOP nel registro delle denominazioni d’origine protette si è dunque chiuso l’iter burocratico; ma per gli olivicoltori inizia la fase più impegnativa, far conoscere, presentare questo straordinario prodotto. Importanti iniziative le abbiamo già messe in campo in particolare  il  PIF Olivicolo-Oleario della Provincia di Avellino, ma non basta bisogna perseguire altri investimenti capaci di far sviluppare definitivamente le potenzialità che questo comparto può offrire.
Scrivi commento
Ultimo aggiornamento ( 14/03/2010 alle 09:08 )
Leggi tutto...
  Condividi su Facebook

 

Il "mammellone" di Montaguto Stampa E-mail
Valutazione utente: / 3
Scritto da Redazione CdA   
13/03/2010 alle 16:55
vigoroso_e_luca_abete.jpgFuori i colpevoli della frana di Montaguto. Gianni Vigoroso chiama in causa a Striscia La Notizia, i responsabili del disastro. Sotto accusa finisce anche Bertolaso. Tutto e' documentato, nel servizio trasmesso da canale 5. ''E' l'epilogo di una vicenda che parte da lontano, da ben quattro anni, promesse disattese e impegni non mantenuti. Il capo della protezione civile nel 2006 - ha detto Vigoroso, al microfono di Luca Abete - era giunto in elicottero, aveva assicurato una risoluzione rapida del problema ma poi non si e' più visto."  Così come Bertolaso naturalmente anche gli altri, per non parlare dei vari commissari che si sono succeduti. E' tutta la catena che non ha funzionato con Bassolino in testa. Un fallimento totale. Ma Bertolaso in qualità di responsabile della protezione civile poteva fare di piu', vigilando innanzitutto. Solo con la chiusura della ferrovia, dell'importante tratta ferroviaria Roma-Bari-Lecce l'Italia si e' svegliata, ma non ancora del tutto per la verità. Per la prima volta la frana della vergogna e' balzata agli occhi dell'intera Nazione grazie alla segnalazione di Vigoroso, poco dopo il blocco ferroviario di mercoledì notte alla redazione di Striscia...(leggi tutto) Scrivi commento
Ultimo aggiornamento ( 13/03/2010 alle 16:57 )
Leggi tutto...
  Condividi su Facebook

 

Il Putipù potenzia le sue attività attraverso un nuovo progetto. Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
Scritto da Monica De Benedetto   
03/03/2010 alle 14:51
putip-sala_prove.jpgParte il nuovo progetto per la gestione del Centro Comunale di aggregazione giovanile di produzione e fruizione musicale Putipù, fondo lotta alla droga,  che prevede l’assunzione di 5 figure professionali specifiche. Il Comune ha appena approvato l’avviso di selezione pubblica.
Il progetto è stato presentato nell’estate del 2008 ed e stato approvato e finanziato dalla Regione Campania nell’agosto del  2009. Le figure professionali richieste sono: un responsabile di programma, uno psicologo, due educatori, un maestro di musica e un tecnico del suono. Il bando è disponibile sul sito istituzionale www.comunediariano.it  e scade alle ore 12.00 di mercoledì   24 marzo 2010 .  
Il progetto va a potenziare le attività già avviate con successo negli anni presso il Putipù, divenuto punto di riferimento per giovani del Tricolle e non solo, che amano la musica o che semplicemente voglio ritrovarsi in un luogo accogliente che non sia la strada. Il Centro Giovanile si caratterizza per la capacità di offrire ai ragazzi che lo frequentano la possibilità di utilizzare gli spazi e le risorse disponibili del tutto liberamente, negli orari loro consentiti, giocando, interagendo tra di loro, frequentando la sede regolarmente o saltuariamente, invitando a partecipare amici o compagni di scuola o di squadra. Il personale tutela la libera aggregazione dei ragazzi, favorendola con interventi discreti di contesto, garantendo il rispetto delle regole e delle finalità educative del centro.
Il Putipù attualmente è gestito da una decina di giovani utenti, che in forma del tutto volontaria tengono aperta e viva la struttura con le sue sale aggregazione, prove, incisione e l’internet point. L’importanza strategica dei centri di aggregazione giovanile  per combattere il disagio e prevenire le tossicodipendenze, è oramai riconosciuta. Il Putipù è stato uno dei primi. Già in vita dal 2000, unico in Campania, è  stato visitato anche dai funzionari della Regione che hanno apprezzato in pieno l’iniziativa, sulla cui esperienza si inaugura un centro simile a Scampia.
Il Putipù è aperto tutti i giorni escluso il lunedì: dal martedì al venerdì dalle 17,00 alle 22,00 ; il sabato dalle 17,00 alle 24,00 e la domenica dalla 17,00 alle 22,00.
Scrivi commento
Ultimo aggiornamento ( 03/03/2010 alle 14:54 )
  Condividi su Facebook

 

Ariano non dimentica Antonio Leo Stampa E-mail
Valutazione utente: / 3
Scritto da Gianni Vigoroso   
30/12/2009 alle 19:15

 

Gremito il Santuario Madonna di Fatima nel Piano di Zona ad Ariano Irpino per la celebrazione in suffragio di Antonio Leo, il carabiniere di 44 anni fulminato da un infarto ad Arezzo, mentre si accingeva a raggiungere la sua Ariano per trascorrere le festività natalizie.
Ha celebrato la liturgia il parroco don Alberto Lucarelli.

Presente il Comandante di Stazione della Compagnia Carabinieri di Ariano Ernesto Sbandi per testimoniare l'affetto dell'Arma al papà di Antonio che per tanti anni è stato uno dei punti di forza nella caserma di via Mancini sul tricolle.
La città si è stretta intorno ai genitori di Antonio, alla moglie Gioia e alla figlia Veronica.

foto301.jpg
foto303.jpg
 foto302.jpg  foto30.jpg

 

Scrivi commento
Ultimo aggiornamento ( 30/12/2009 alle 19:31 )
  Condividi su Facebook

 

Progetto “Crescerefelix” contro l’obesità infantile Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
Scritto da Assunta Lo Conte - Redazione MediAriano   
17/12/2009 alle 16:57
Progetto “Crescerefelix” contro l’obesità infantile
fam_sx.jpgE’ stato presentato giovedì mattina,  il progetto “CRESCEREFELIX” contro l’obesità infantile  presso la scuola Media Giovanni XXIII di Grottaminarda.
Secondo i dati forniti da una ricerca dell’Istituto Superiore di Sanità, realizzata nel 2008, il 12,3 per cento dei bambini di età compresa fra gli otto e nove anni è obeso, mentre il 23,6 per cento è in sovrappeso. Cinque le regioni più colpite: Campania, Molise, Basilicata, Calabria e Sicilia.
E proprio in Campania su tutto il territorio della provincia di Avellino che è partito il progetto Crescerefelix finalizzato a riportare i dati entro limiti accettabili, contando non solo sulla corretta alimentazione ma anche su un’adeguata attività motoria.
Infatti l’aumento di sovrappeso/obesità in età pediatrica è il risultato di diversi fattori, primi tra tanti un’alimentazione non equilibrata e la sedentarietà, per cui si è ritenuto necessario adottare strumenti e idee che coinvolgano le famiglie, gli insegnanti e le diverse figure competenti  finalizzati a correggere l’alimentazione dei bambini affiancando attività fisica.

Scrivi commento
Ultimo aggiornamento ( 18/12/2009 alle 11:46 )
Leggi tutto...
  Condividi su Facebook

 

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 82 - 90 di 664