Prossimi Eventi

    Nessun evento in programma

MiniChat

Salve a tutti. Nessuna voce recente. Clicca sugli appositi link più in basso per chattare.
Avviso Sonoro:

» Entra in Chat «

Chi è online

Abbiamo 8 visitatori online

Ultimi Video

Home arrow Rubriche
Rubriche
Seminari sul tema:"Immigrati: una risorsa per il territorio" Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
Associazioni
Scritto da Redazione CDA   
05/05/2009 alle 17:55
donne_cidis.gifSeminari sul tema:"Immigrati: una risorsa per il territorio" rivolto a tutti i giovani e a quanti si occupano di politiche giovanili. L'iniziativa è realizzata da CIDIS Onlus in collaborazione con il Forum della Gioventù di Ariano Irpino e con l'Associazione MediAriano, nell'ambito del progetto "Servizio Immigrati" con il finanziamento del Piano Sociale di Zona Avellino 1.
Gli incontri si terranno venerdì 8 e venerdì 15 maggio 2009 ore 17.00 presso il Palazzo degli Uffici - Ariano Irpino
Scrivi commento
Ultimo aggiornamento ( 06/05/2009 alle 09:10 )
  Condividi su Facebook

 

Novità per il tempo libero da Dacia: la Logan Pick-up Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
Auto - Provate per Voi
Scritto da Bruno Allevi   
04/05/2009 alle 09:47
ROMANIAN PICK-UP

loganpu2.jpgASCOLI PICENO – La Dacia, casa automobilistica romena del gruppo Renault, lancia il suo prodotto per il tempo libero. Infatti ad essere commercializzata in Italia è la versione pick-up della berlina Logan. La Logan pick-up è equipaggiata con un 1600 benzina da 90 cv e un 1500 Diesel DCI da 70 cv. Il pick-up su base Logan riprende molti dei canoni che le vetture Dacia hanno, canoni che hanno decretato il loro successo sul mercato italiano. Il corpo vettura è quello di un veicolo robusto, alto da terra, perfetto per un uso promiscuo sia come veicolo da lavoro che per il tempo libero. Il frontale è quello pulito e appena riutilizzato della Logan restyling, mentre la novità è tutta nel posteriore dove, oltre alla presenza di un ampio e ben sfruttabile cassone, abbiamo degli eleganti gruppi ottici verticali che fungono da cerniera al portellone basculante. Internamente nella parte di abitacolo dove trovano spazio solo il guidatore e un passeggero (la Logan Pick-Up è disponibile solo Single Cab), notiamo una buona qualità costruttiva con tutte le soluzioni stilistiche, sia di posizionamento comandi che di materiali usati che derivano dalla Berlina, rendendo ancor più forte il collegamento diretto fra la Logan e la sua derivata per il lavoro e per il piacere.

Scrivi commento
Leggi tutto...
  Condividi su Facebook

 

La nuova Classe E è qui fra noi Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
Auto - Provate per Voi
Scritto da Bruno Allevi   
27/04/2009 alle 15:58

PROVARE PER CREDERE

e1.jpgSAN BENEDETTO DEL TRONTO – Uno degli “assegni circolari” di Mercedes si rinnova, arrivando alla nuova generazione. Questa vettura è la celeberrima Classe E. La berlina della casa tedesca (si affiancheranno alla breve la E Coupè, la E SW e la E Cabrio) è equipaggiata con 2 motori a Benzina (E 350 da 292 cv ed E 500 da 388 cv) e 3 Turbodiesel (E 220 CDI da 170 cv, E 250 CDI da 204 cv ed E 350 CDI da 231 cv), negli allestimenti Executive, Elegance, Avantgarde, Avantgarde AMG. Rispetto alla precedente serie rimane solo lo stesso nome. Infatti la linea torna ad essere spigolosa e muscolosa quasi a ricalcare la Classe E di metà anni ’80, che sicuramente gli aficionados della casa della stella hanno ancora nel cuore. Il corpo vettura è quello di un auto importante, di rappresentanza, con linee e nervature tese. Molto particolare il frontale, sportivo e accattivante, dove scompaiono i 4 fari tondi che lasciano il posto a 4 fari (2 grandi fari affusolati e 2 più piccoli  di forma trapezoidale), fari che sono posizionati a mo di elegante cornice alla classica mascherina cromata Mercedes con la stella a 3 punte che campeggia sul cofano (un classico). Ridisegnato anche il posteriore, dove abbiamo una coda ampia e slanciata che da dinamicità e richiama il mix di sportività ed eleganza della nuova E. Da sottolineare il nuovo disegno dei fari, grandi e ben visibili a distanza. Salendo nell’abitacolo della berlina tedesca si respira aria di casa, aria di salotto viaggiante.

 

Scrivi commento
Leggi tutto...
  Condividi su Facebook

 

Il libro di Nunziante Minichiello Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
Libri
Scritto da Maria Ianniciello   
22/04/2009 alle 14:32

RECENSIONE. "LEGGERE, CONOSCERE, CRESCERE": IL LIBRO DI NUNZIANTE MINICHIELLO


Il Terrone che non ci sta! Questa frase traspare, in maniera capillare e decisa, nell’ultimo libro di Nunziante Minichiello, commerciante, giornalista pubblicista, ma soprattutto uomo, cittadino e lavoratore, che sogna una società diversa, basata sui valori dell’amicizia.
“Leggere, conoscere e crescere” (questo il titolo del libro) per il pieno sviluppo dell’Italia, del Mondo e innanzitutto del Mezzogiorno, che - come scrive Minichiello nel testo – “ha bisogno di cultura, di impresa, di cultura politica, di cultura di civiltà. Con buona pace di tanti meridionali, che presumono di avere cultura, la quale, come è evidente, non produce effetti positivi e potrebbe anche essere solo cultura di ignoranza”. Le frasi, gli aforismi e le ponderazioni sono l’asse portante del libro redatto da un uomo che ogni giorno, nell’anonimato, lotta per rivendicare i principi della Costituzione.
La meritocrazia, la lotta al clientelismo nonché la necessità di studiare e di evolversi sono i temi principali di questo testo.
“Infinita e dura è la via della conoscenza – afferma Minichiello - Più che breve e senza fatica è la via dell'ignoranza”. O ancora: “Per vincere è prioritario decidere, prepararsi e allenarsi”. A fare cosa? A fare impresa, la quale – precisa lo scrittore – “è il coraggio di osare (…). E’ il rischio che attrae l’uomo di azione (…)”.

Scrivi commento
Leggi tutto...
  Condividi su Facebook

 

La poesia della casa cantoniera Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
poesia
Scritto da michelino   
22/04/2009 alle 11:25

 

 

Esiste una casa nel deserto

che poggia sulle ombre della strada del sole

la cattedrale del silenzio si erge sulla collina

e i rintocchi dell'angelus vergano sermoni del Male

Attraverso l'autostrada dell'Eden

il bitume sfondato , la pioggia battente

i rigagnoli che si arrampicano

sulle grate dell'asfalto

non credevo fosse così tortuosa

l'estasi languida del Paradiso

Sono pronto a varcare le porte della percezione

a chiudermi in un cerchio di esistenza rivolto alla pazzia

Preferisco la sregolatezza e la dissipazione del dannato

all'ignavia e all'inettitudine del conformista

Varco le soglie di questa casa per cercare di volare

perchè anche dei pazzi si ha molto da imparare

Michelino Molinario

Scrivi commento
  Condividi su Facebook

 

<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 82 - 90 di 735