Prossimi Eventi

    Nessun evento in programma

MiniChat

Salve a tutti. Nessuna voce recente. Clicca sugli appositi link pi¨ in basso per chattare.
Avviso Sonoro:

Entra in Chat ź

Chi Ŕ online

Abbiamo 15 visitatori online

Ultimi Video

Home arrow Sezioni arrow News arrow La Giunta municipale di Ariano chiede il riconoscimento dello stato di calamitÓ
La Giunta municipale di Ariano chiede il riconoscimento dello stato di calamitÓ Stampa E-mail
Valutazione utente: / 0
ScarsoOttimo 
Scritto da Monica De Benedetto   
10/02/2012 alle 15:53
La Giunta municipale di Ariano chiede il riconoscimento dello stato di calamità ed appronta un piano economico d'intervento.
 
neveccastello.jpg
Ariano Irpino - Già in data tre febbraio la Giunta municipale di Ariano Irpino guidata dal Sindaco Antonio Mainiero aveva deliberato di chiedere il riconoscimento dello stato di calamità naturale in considerazione della straordinaria gravità della situazione che il Comune si trova a dover fronteggiare a causa degli ultimi eventi meteorologici. Con ulteriori altri due deliberati (ultimo in data odierna) la Giunta ha approvato un piano economico relativo alle spese che il Comune sta sostenendo per fronteggiare l'emergenza neve con l'obiettivo di richiedere alle istituzioni provinciali, regionali, e statali competenti un contributo straordinario riservandosi di documentare al termine dell'emergenza tutti gli oneri sostenuti. I deliberati saranno trasmessi al Prefetto di Avellino, alla Provincia di Avellino, alla Regione Campania, al Dipartimento per la Protezione Civile  presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Nel deliberato si premette come negli ultimi giorni di gennaio e nel corrente mese di febbraio si stiano verificando straordinarie ed abbondanti nevicate che, per entità ed intensità vanno certamente al di la dell'ordinario stato di emergenza neve che il Comune sia in grado di gestire con persone e mezzi comunali e come sia stato necessario, per monitorare costantemente la situazione e per coordinare gli interventi, costituire presso il Comando di Polizia Municipale, un Centro Operativo Comunale in stretta collaborazione con le altre Forze dell'Ordine presenti sul territorio, Vigili del Fuoco e del locale Servizio di Protezione Civile. Si prende, quindi, atto dell'esigenza di chiedere una idonea e straordinaria contribuzione agli Enti preposti al fine di sostenere gli enormi sforzi compiuti e da compiere in questa circostanza per garantire la percorribilità delle principali strade di collegamento al centro urbano, per garantire i servizi essenziali con particolare riferimento alla struttura ospedaliera e più in generale per ridurre i tanti disagi cui è andata incontro la popolazione soprattutto delle zone periferiche e rurali oltre a risolvere situazioni di emergenza sanitaria in zone isolate o di difficile percorribilità. Gli eventuali contributi a sostegno della situazione emergenziale saranno utilizzati prioritariamente per le attività di pulizia strade, di trasporto eccezionale e di soccorso ma anche per l'ammodernamento ed il potenziamento delle attrezzature in possesso dell'Ente che, a causa dell'utilizzo al di fuori della norma, stanno subendo grande usura. Naturalmente una delle voci principali del Piano economico riguarda le spese per il ricorso a ditte esterne, un provvedimento indispensabile per raggiungere gli obiettivi indicati stante l'ampiezza e la particolare morfologia del territorio comunale. 






Commenti


Per inserire i commenti bisogna essere utenti registrati e loggati. Se sei già registrato, per favore loggati. Altrimenti registra un account adesso.


Ultimo aggiornamento ( 12/02/2012 alle 09:56 )
  Condividi su Facebook

 

< Prec.   Pros. >