Prossimi Eventi

    Nessun evento in programma

MiniChat

Salve a tutti. Nessuna voce recente. Clicca sugli appositi link più in basso per chattare.
Avviso Sonoro:

» Entra in Chat «

Chi è online

Abbiamo 7 visitatori online

Ultimi Video

Home arrow Sezioni arrow News arrow Ad Ariano lunedì scuole ancora chiuse
Ad Ariano lunedì scuole ancora chiuse Stampa E-mail
Valutazione utente: / 7
ScarsoOttimo 
Scritto da Gianni Vigoroso   
11/02/2012 alle 19:57
Ariano Irpino - Non ci sono ancora le condizioni per riaprire le scuole ad Ariano Irpino, tenuto conto soprattutto della vastità del territorio ancora in ginocchio e delle attuali condizioni meteo non di certo favorevoli in queste ore. Quindi anche lunedi' tutti gli Istituti di ogni ordine e grado, resteranno chiusi. Oggi verrà firmata l'ordinanza.




Commenti
Scritto da lettricearianese il 2012-02-13 @ 09:15

Il primo provvedimento che viene preso in caso di neve, anche presunta, è la chiusura delle scuole. Il provvedimento è giusto nell’immediatezza dell’evento, soprattutto quando questo ha caratteristiche di eccezionalità, ma col passare dei giorni e delle settimane bisogna ripristinare, anche gradualmente, la normalità del servizio scolastico. 
All’estero – e non bisogna andare tanto lontano; si veda la Svizzera, la Germania, l’Austria ecc. – le scuole vengono chiuse quando ci sono bufere di neve in atto e quando queste sono accompagnate da tempeste di ghiaccio; in ogni caso la viabilità è ripristinata nel giro di pochissimi giorni. 
E’ vero noi non siamo in Svizzera: ma all’estero fa ridere la chiusura delle scuole a scopo cautelativo in attesa che l’evento atmosferico cessi del tutto. 
Nelle diverse ordinanze del sindaco sono state date istruzioni a tutela dell’incolumità dei cittadini e delle già precarie finanze del comune ma forse si poteva chiedere alla comunità di accompagnare a piedi i propri figli a scuola e aiutare i ragazzi delle periferie fornendo loro argomenti e materiale per la didattica. Questo per consentire una qualche forma di continuità nello studio. Non sarà sfuggito al nostro sindaco che ogni famiglia, in questi giorni, si è attivata per raggiungere il proprio posto di lavoro; certo i ritmi si sono rallentati ma tutta l’economia della zona non gira intorno a scuole e uffici e che anche tenere i figli a casa, per un tempo prolungato, è per tanti un disagio. Sfugge invece che i nostri ragazzi hanno un diritto allo studio, che è tenuto in altissima considerazione all’estero e molto meno in Italia. 
Mi scuso ma a volte ci credo veramente che siamo in Europa. 
 


Per inserire i commenti bisogna essere utenti registrati e loggati. Se sei già registrato, per favore loggati. Altrimenti registra un account adesso.


Ultimo aggiornamento ( 12/02/2012 alle 10:29 )
  Condividi su Facebook

 

< Prec.   Pros. >