Prossimi Eventi

    Nessun evento in programma

MiniChat

Salve a tutti. Nessuna voce recente. Clicca sugli appositi link più in basso per chattare.
Avviso Sonoro:

» Entra in Chat «

Chi è online

Abbiamo 16 visitatori online

Ultimi Video

Home arrow Sezioni arrow News arrow Ordinanza di chiusura scuole per lunedì e martedì.
Ordinanza di chiusura scuole per lunedì e martedì. Stampa E-mail
Valutazione utente: / 11
ScarsoOttimo 
Scritto da Monica De Benedetto   
12/02/2012 alle 10:25
Ariano Irpino - Visto il Bollettino meteo della Sala operativa del Settore programmazione  interventi di Protezione Civile della Regione Campania che prevede ulteriori, intense, nevicate, il Sindaco di Ariano Irpino, Antonio Mainiero, ha emesso ordinanza di chiusura delle scuole per altre due giornate. Dunque lunedì 13 febbraio, e martedì 14 febbraio gli istituti scolastici di ogni ordine e grado di Ariano Irpino resteranno chiusi a scopo cautelativo. 
 
SI PRECISA CHE SI TRATTA DI  "SOSPENSIONE DELL'ATTIVITA' DIDATTICA'"




Commenti
scuole aperte mercoledì 15
Scritto da RedazioneCDA il 2012-02-14 @ 16:10

No, l'ordinanza di chiusura si riferisce a lunedì 13 e martedì 14. Domani, mercoledì 15 febbraio le scuole sono aperte.
Scritto da EpiMa il 2012-02-14 @ 14:12

La chiusura delle scuole vale anche per mercoledì ??
La chiusura delle scuole vale anche per
Scritto da EpiMa il 2012-02-14 @ 14:11

Ma anche mercoledì sono chiuse o no ??
Quanto bisogna aspettare per riaprire le
Scritto da lettricearianese il 2012-02-13 @ 09:29

Il primo provvedimento che viene preso in caso di neve, anche presunta, è la chiusura delle scuole. Il provvedimento è giusto nell’immediatezza dell’evento, soprattutto quando questo ha caratteristiche di eccezionalità, ma col passare dei giorni e delle settimane bisogna ripristinare, anche gradualmente, la normalità del servizio scolastico. 
All’estero – e non bisogna andare tanto lontano; si veda la Svizzera, la Germania, l’Austria ecc. – le scuole vengono chiuse quando ci sono bufere di neve in atto e quando queste sono accompagnate da tempeste di ghiaccio; in ogni caso la viabilità è ripristinata nel giro di pochissimi giorni. 
E’ vero noi non siamo in Svizzera: ma all’estero fa ridere la chiusura delle scuole a scopo cautelativo in attesa che l’evento atmosferico cessi del tutto. 
Nelle diverse ordinanze del sindaco sono state date istruzioni a tutela dell’incolumità dei cittadini e delle già precarie finanze del comune ma forse si poteva chiedere alla comunità di accompagnare a piedi i propri figli a scuola e aiutare i ragazzi delle periferie fornendo loro argomenti e materiale per la didattica. Questo per consentire una qualche forma di continuità nello studio. Non sarà sfuggito al nostro sindaco che ogni famiglia, in questi giorni, si è attivata per raggiungere il proprio posto di lavoro; certo i ritmi si sono rallentati ma tutta l’economia della zona non gira intorno a scuole e uffici e che anche tenere i figli a casa, per un tempo prolungato, è per tanti un disagio. Sfugge invece che i nostri ragazzi hanno un diritto allo studio, che è tenuto in altissima considerazione all’estero e molto meno in Italia. 
Mi scuso ma a volte ci credo veramente che siamo in Europa. 
 


Per inserire i commenti bisogna essere utenti registrati e loggati. Se sei già registrato, per favore loggati. Altrimenti registra un account adesso.


Ultimo aggiornamento ( 14/02/2012 alle 18:33 )
  Condividi su Facebook

 

< Prec.   Pros. >